12 domande su mio figlio e Lingumi ... ha risposto

Written on

July 5, 2018

Written by
Carol
Creative Lead

Ci chiedete spesso come usare Lingumi con vostro figlio, cosa dovete aspettarvi, cosa è meglio fare e come funziona dal punto di vista linguistico. Abbiamo risposto qui sotto alle vostre domande. Se ne hai altre, scrivici all’indirizzo: support@lingumi.com!

1 . Quanto tempo ci vuole prima che mio figlio inizi a ripetere delle parole? E se non le ripete correttamente?

Dipende dal bambino. Alcuni hanno bisogno di più tempo per “assorbire” prima di iniziare a parlare, e proprio come succede per la loro lingua madre, cominciano a ripetere con tempistiche variabili. Di solito la maggior parte dei bambini inizia a ripetere e ricordare delle parole già dopo 3 o 4 lezioni e rimarrete sorpresi nel vedere quanto ricordano all’inizio. In ogni caso, anche se non ripetono, assorbono e ricordano le informazioni… le mettono da parte per usarle più tardi. Facendo i quiz che si trovano a partire dalla seconda/terza lezione, ti accorgerai della facilità con cui tuo figlio ricorda le cose. Ovviamente puoi giocare con lui e aiutarlo!

2. Devo ripetere anche io? O la mia cattiva pronuncia può influenzare l’apprendimento di mio figlio?

Certo che devi ripetere! Come vedrai più avanti, se giochi e impari insieme ai tuoi bambini li aiuti ad apprendere più velocemente. Però devi ripetere la parola solo dopo che l’ha fatto tuo figlio oppure dopo che è stata pronunciata dalla voce nell’app. Fai prima ascoltare chiaramente al tuo bambino la pronuncia corretta, in modo che possa copiare il suono da Lingumi e non da te. Imparerà la parola così come l’ha sentita la prima volta invece che con il tuo accento.

3. Devo farmi coinvolgere dai bambini mentre giocano? Può essere utile?

Si, e per loro sarà più divertente.

Partecipare insieme ai tuoi bambini aiuta sicuramente. Infatti, secondo uno studio che abbiamo effettuato in un’università Inglese, un gruppo che stava imparando il Francese come seconda lingua con una versione della nostra app ha imparato con un’efficacia del 73% in più quando i genitori partecipavano ai giochi, ripetevano le parole, indicavano e guardavano il dispositivo insieme ai bambini. La tua presenza nella vita dei bambini li aiuta a imparare e ad assorbire nuove cose. Comunque, se vuoi lasciarli tranquilli per un po’, non preoccuparti! Una tua breve assenza, non avrà nessuna conseguenza negativa!  

4. Come mai la voce nell’app è così lenta quando pronuncia le parole e le frasi?

Le parole e le frasi nell’app sono pronunciate più lentamente e in modo più chiaro rispetto all’Inglese standard. È un concetto di linguistica chiamato “prosodia maggiorata”... sembra complicato, vero? Significa semplicemente che il bambino impara meglio nuovi suoni e informazioni quando gli vengono proposti in modo un po’ più lento e chiaro. Per insegnare l’Inglese facciamo proprio come i genitori quando parlano con i bambini piccoli.

5. Che accento viene usato nell’app?

La voce nell’app è quella di Toby, il fondatore di Lingumi. Il suo è un accento neutro, senza inflessioni regionali particolari: è quello che alcuni chiamano “BBC English”. Tuo figlio riuscirà facilmente a farsi capire in tutto il mondo, Stati Uniti compresi. Siamo convinti che sia meglio iniziare a imparare l’Inglese con un accento naturale e neutro, quello della lingua “originale” e adatto a ogni contesto, piuttosto che con una marcata variante Americana o Australiana!

Non devi preoccuparti se poi il suo insegnante a scuola avrà un accento Americano o Italiano. Tuo figlio non farà fatica a capire, anche se il suo accento è migliore di quello dell’insegnante! Gli accenti si possono adattare nel corso della vita, ma iniziare con un accento neutro rende l’apprendimento della lingua più semplice.

6. Non sarebbe meglio sentire prima la parola in Italiano e poi in Inglese?

Abbiamo chiesto un parere anche riguardo a questo aspetto al nostro team di esperti composto da professori che studiano da decenni il modo in cui i bambini apprendono il linguaggio. La loro risposta è un no categorico! Non sottovalutare le potenzialità del cervello di tuo figlio: non ha bisogno di sentire la parola nella sua lingua madre se l’oggetto che ha di fronte è chiaro dal punto di vista visivo. I giochi di Lingumi sono sviluppati in modo da rendere questo processo molto efficace, perciò non c’è bisogno di sentire o pronunciare la parola in Italiano. Imparare direttamente le parole in Inglese è il metodo più efficace perché tuo figlio apprenda.

7. Posso parlare a mio figlio in Italiano mentre giochiamo? Non rischia di fare confusione?

Certo! Non preoccuparti, non farà confusione. Il suo formidabile cervello capirà che l’input che riceve da Lingumi è qualcosa di diverso dalla sua lingua madre. A tuo figlio, anche se è molto piccolo, puoi descriverlo come “Inglese”. Va bene anche usare frasi come “questo è un dog”: tuo figlio capirà che stai usando una parola che appartiene all’altra lingua.

8. L’app inizia con parole singole, ma poi diventa più complessa?

Si. Il programma inizia con parole singole, principalmente nomi di alimenti o di animali, poi nelle lezioni successive ai nomi vengono aggiunti degli aggettivi, dei verbi, delle frasi. Per esempio, subito dopo aver imparato la parola “dog” tuo figlio imparerà frasi come “the dog is red” o “the big red dog is jumping”. Abbiamo progettato con cura l’ordine delle lezioni in modo che si adatti al bambino mentre gioca; in questo modo può imparare le cose nell’ordine corretto e con il giusto ritmo.

9. Qual è l’età giusta per iniziare?

Noi consigliamo alle famiglie di iniziare a usare Lingumi quando il bambino ha tra i due e i sei anni. Questo è l’intervallo di tempo in cui il cervello è nella sua fase di massima potenzialità e in cui impara e si modifica più velocemente. Le lezioni si adattano nel tempo per fare in modo che il bambino impari le cose più adeguate a lui.

10. A mio figlio non è piaciuta la prima lezione. Cosa posso fare?

Continua per qualche lezione. Facci sapere se vuoi estendere il periodo di prova o se hai bisogno di consigli. L’esperienza delle nostre famiglie ci dice che il numero magico è 5: ora della quinta lezione il tuo bambino si sentirà più a suo agio con l’app, avrà preso il ritmo e inizierà a divertirsi e a imparare in fretta. Perciò vai avanti e non preoccuparti!

11. Perché non possiamo fare più di una lezione al giorno?

Abbiamo limitato le lezioni a una al giorno, ma puoi sempre rifare i tuoi giochi preferiti.

12. Imparare una seconda lingua non sarà dannoso per l’apprendimento dell’Italiano?

Questa teoria, chiamata “confusione linguistica” è stata recentemente smentita dai linguisti. Durante i primi anni di vita, i bambini sono eccezionali nell’imparare le lingue. Possono impararne più di una contemporaneamente senza fare fatica e non fanno confusione nemmeno se le sentono parlare tutte dalla stessa persona. Perciò non preoccuparti: tutto quello che può succedere è che imparare una nuova lingua stimoli la curiosità di tuo figlio nei confronti del linguaggio, migliori la sua funzionalità cerebrale e di conseguenza le sue abilità nei confronti della lingua madre.

Continue reading: